Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
News : Disabile non può uscire dalla propria abitazione a causa delle macchine che le bloccano il passaggio

Trasacco. Inciviltà e assenza delle istituzioni costringono una giovane disabile a rimanere barricata in casa il giorno della festa perché con la sua sedia a rotelle non può uscire. Questo è quanto accaduto ieri a Trasacco durante le feste in onore di San Cesidio, patrono del paese. C'erano ben sette macchine parcheggiate ieri mattina davanti all'abitazione della trentottenne di Trasacco in piazza Matteotti. La giovane voleva partecipare alla processione come tutti gli abitanti del paese, ma non le è stato possibile.



Le auto infatti hanno bloccato il passaggio e per arrivare sulla strada la donna è stata presa in braccio dal fratello. La battaglia che la famiglia sta portando avanti per rivendicare i diritti della giovane non ha portato fino ad ora nessun frutto. Da tre anni infatti richiedono un posto auto riservato davanti all'abitazione, ma le autorità locali non gliel'hanno ancora concesso. Dopo il problema di ieri mattina però la situazione è precipitata e il fratello della giovane si è rivolto alla Prefettura e ai carabinieri, per chiedere di intervenire e risolvere una volta per tutte questo problema. "Ieri, in occasione delle feste, stavo uscendo con mia sorella per andare in processione quando mi sono ritrovato davanti ben sette macchine", ha spiegato il fratello della disabile."Non avendo lo spazio per passare con la sedia a rotelle mio padre ha chiesto l'intervento dei vigili urbani, ma nessuno è intervenuto. Stando così le cose mi sono rivolto alla Prefettura e subito dopo ai carabinieri. Le autorità locali conoscono bene la situazione di mia sorella, ma non sono mai intervenuti", ha continuato. "Sono tre anni che chiedo di poter avere il posto auto riservato esclusivamente a mia sorella, ma non sono riuscito ad ottenerlo. Ieri mattina, dopo essermi reso conto che nessuno sarebbe intervenuto, ho contattato la presidente della Provincia Stefania Pezzopane, che aveva partecipato alla processione nel mio paese, e le ho spiegato il problema. La presidente si è subito attivata per aiutarci e nel primo pomeriggio", ha concluso il fratello della ragazza, "tutte le auto davanti la mia abitazione sono state rimosse, permettendo così a mia sorella di uscire di casa".

 

 

Territorio

 
Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane ) Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane ) Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane ) Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane ) Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane )
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright